Linfodrenaggio

Nel linfodrenaggio, le tecniche oggi più in voga sono VODDER E LEDUC, stessi principi, protocolli diversi:
VODDER: movimenti a Pomper renvoyer (pompaggio), a cerchi fermi, a cerchi rotatori, movimenti erogatori, scarico linfonodi, protocollo con molte manovre.
LEDUC: è basato su un minore numero di manovre, i protocolli sono diversi a seconda del tipo di disturbo.

Viene usato, il bendaggio degli arti colpiti da edema, è parte integrante del trattamento, non deve essere di tipo compressivo va applicato partendo dalla periferia e muovendosi verso il centro. Le manovre principali della scuola Leduc sono due: la manovra di richiamo e quella di riassorbimento. le mani del terapista spostano il liquido che di solito si trova nel derma o tra e i muscoli, lo fa uscire dai vasi linfatici, verso i dotti linfatici.

Benefici ed Effetti:
Azione drenante, aumento della formazione della linfa, incremento della portata linfatica, stimolazione dei linfonodi riduzione della stasi linfatica.
Ne consegue che si possono risolvere problemi di edema, legati ad accumulo di liquido nei tessuti, lenisce lo stress a carico del sistema nervoso, funzione analgesica e riduzione gonfiori, ristagni di varia natura ottimo, per il trattamento di disturbi di origine reumatica articolari e extra articolari e infiammazioni.
Effetto sulle difese immunitarie in quanto vengono potenziate attraverso il massaggio dei linfonodi, come nel caso di acne, piccole ferite o ferite post operatorie non in fase acuta, nei casi di edemi della gravidanza, edemi nella sindrome premestruale, edemi post operatori e traumatici.
Effetto cicatrizzante che questo metodo possiede, piaghe torbide, da decubito, o di ulcerazioni grazie al miglioramento della microcircolazione, favorendo una maggiore ossigenazione dei tessuti e migliorando visibilmente il tono e l'aspetto generale cutaneo.
Effetto rilassante: per la sua ritmicità e per la caratteristica leggerezza delle manovre di sfioramento.
Consigliato particolarmente alle donne!

Benefici ed effetti Estetico:
Ottimo trattamento in caso di cellulite, aiuta il metabolismo a funzionare in modo corretto ed evita quei gonfiori che si accumulano nelle gambe, sui glutei o all'altezza dell'addome, problemi cutanei, anti-age gambe gonfie, stanche, pesanti.

Le Controindicazioni sono sia Assolute che Relative
Controindicazioni assolute: infezioni e infiammazioni acute, problematiche di tipo oncologico in corso, tumori non curati, edema cardiaco, scompenso cardiaco, inssuficienza cardiaca, trombosi venosa profonda, problematiche renali o epatiche.
Controindicazioni relative con accorgimenti in molti casi serve l'assenso del medico:
Per chi ha la pressione bassa o alta, infiammazioni croniche, i tumori trattati, lesioni precancerose cutanee, ipotonia e distonia vegetativa, ipotensione, problemi della tiroide (ipo/ipertiroidismo), asma.
Gravidanza a seconda dei casi e parere Medico.

Storia E diffusione:
Già Ippocrate (Greci) e Avicenna (Arabi) parlavano del sistema linfatico.
Per rimanere più aderenti al nostro tempo i primi due che hanno creato le fondamenta di questa tecnica moderna furono il chirurgo austriaco/belga Alexander Von Winiwarter (il metodo cadde in disuso) mentre oggi la tecnica chiamata linfodrenaggio manuale (acronimi sono LDM o DLM), fu ripresa e sviluppata così come Noi oggi la conosciamo e applichiamo dai coniugi danesi Emil Vodder e Astrid Vodder in maniera del tutto intuitiva, andarono contro l'indicazione medica del tempo che raccomandava di non toccare questi linfonodi.
Iniziando a massaggiare dolcemente, parte dei suoi pazienti provenienti dai paesi del Nord Europa (paesi umidi freddi) che soffrivano spesso di infezioni croniche alle vie respiratorie superiori, come tonsilliti, sinusiti, faringiti, riniti.
Notò un notevole miglioramento, dei pazienti, spinta propedeutica per i suoi studi, e nel 1936 la Tecnica LDM fu presentata al congresso (Santè e beautè) ebbe successo ma non in campo medico semplicemente perchè Vodder era laureato in biologia e filosofia.
Dopo diversi anni alcuni ricercatori, come la D.ssa Casley-Smith in Australia e Foldi in Germania approfondirono l'argomento con un approccio scientifico, cosicchè avvenne la consacrazione del linfodrenaggio manuale come metodo curativo quale mezzo insostituibile nel trattamento dei linfedemi e di altre problematiche.
Oggi il linfodrenaggio è correntemente utilizzato con successo sia in ambito medico curativo che in ambito estetico e di benessere.